I candidati di SDM Ci Piace - INSIEME PER SAN DONATO

Vai ai contenuti

Menu principale:

I candidati di SDM Ci Piace

I CANDIDATI DELLA LISTA CIVICA



SAN DONATO MILANESE CI PIACE
Di Pasquale Giovanni detto Gianni
Aliberti Antonella Cinzia detta Cinzia
Bagnato Giuseppe
Bianchi Rosalba
Bregonzio Lorenzo Annibale
Colombo Davide Giuliano Lorenzo
Delmiglio Mara Antonella detta Mara
Fabbro Walter
Gervasio Emilio detto Spartansecurity
Landriscina Massimo
Limonta Andrea
Maganuco Silvia
Mauro Manuchehr detto Mauro Massimiliano
Milano Silvia
Milardo Rosa
Nardò Domenico
Pasquadibisceglie Emanuele detto Marmista
Pluchino Corrado
Porfido Maria Maddalena
Prestinari Massimo
Regano Maria Teresa
Riccelli Alfredo
Santoro Caterina
Woldetinsae Asfaha Letezghi detta Letu
Spoltore (PE), 6 giugno 1948
Salerno, 1 agosto 1974
Serrastretta (CZ), 6 febbraio 1958
Milano, 3 ottobre 1973
Milano, 21 maggio 1942
Milano, 5 aprile 1975
Milano, 1 dicembre 1972
Milano, 23 aprile 1963
Milano, 5 giugno 1976
Milano, 31 ottobre 1965
Milano, 1 aprile 1978
Gela (CL), 2 aprile 1975
Tabriz (IRAN), 13 dicembre 1975
Milano, 16 marzo 1971
Roma, 6 giugno 1952
Castellaneta (TA), 3 agosto 1948
Trani (BA), 21 agosto 1952
Modica (RG), 11 novembre 1977
Poggiorsini (BA), 26 giugno 1965
Milano, 23 gennaio 1966
Terlizzi (BA), 3 agosto 1978
Catanzaro, 11 novembre 1993
Bocchigliero (CS), 24 maggio 1958
Ametsi (ERITREA), 2 febbraio 1971


GIOVANNI DI PASQUALE
(capolista)


Nato in provincia di Pescara nel 1948, coniugato, due figli, un cane, ex dirigente del gruppo Eni con il quale ha lavorato 36 anni. Ha anche lavorato con altre società multinazionali in Italia e all’estero.
E' stato assessore ai lavori pubblici, industria, commercio e sistemi informativi nell’ultimo anno della giunta di centro-destra del Comune di San Donato Milanese.
Attualmente è vice presidente per il Medio Oriente di una società multinazionale.
Dice: "Con la mia esperienza ritengo di poter dare un contributo al miglioramento e allo sviluppo di questa città".
Indirizzo e-mail: gdipa@libero.it


CINZIA ALIBERTI





42 anni, moglie e mamma di due bambini, nata a Salerno, ingegnere meccanico esperta in sicurezza sul lavoro. Ha vissuto e lavorato a Roma per 15 anni prima di stabilirsi a San Donato.
GIUSEPPE BAGNATO



Nato nel 1958. Vive a San Donato nel quartiere di Metanopoli da quasi trent'anni. E' dipendente ENI E&P ex AGIP dal 1981.
Ha fatto parte della Protezione Civile di San Donato.
Per queste ragioni, ha un'approfondita conoscenza, anche come memoria storica, della città e del quartiere dove vive, con particolare riferimento alle problematiche idrogeologiche.


LORENZO BREGONZIO




Nato a Milano nel 1942. Vive a San Donato Milanese dal 1966, di professione Agente e Consulente Immobiliare.
Dal 1975 al 1994 è stato eletto Consigliere Comunale, quindi Vice Sindaco Assessore ai Servizi Sociali e Sanità, Cultura – Sport -Tempo Libero e Arredo Urbano - Programmazione e Bilancio. E' insignito dell'Ordine di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana.
Indirizzo e-mail: bregonziolorenzo@gmail.com


MARA DELMIGLIO



44 anni, nata a Milano, vive a San Donato da quarant'anni. Impiegata presso un broker internazionale. Laureanda in Lingue e Letterature Straniere. Lavora e studia in ambiente internazionale, anche all'estero. Oltre ad occuparsi della famiglia, è impegnata nel volontariato con anziani e bambini. Ama gli animali e lo sport.
Dice: "Amo la vita,  i giovani e difendo i deboli. Il mio impegno in politica nasce da questo".

EMILIO GERVASIO


Nato a Milano 41 anni fa. Lavora nel campo della sicurezza privata. E’ fondatore della Spartan Security, che, tra l’altro, per molti anni e fino al 2015 ha assicurato i servizi di sorveglianza presso il parco Mattei di San Donato.
Dice: “Prima di conoscere Gina Falbo non ho mai pensato di impegnarmi in politica. Ho fatto questo passo perché mi fido di lei del gruppo di persone che abbiamo riunito attorno alla sua candidatura a Sindaco. La mia attività mi ha consentito di conoscere in profondità la nostra città e i suoi problemi. Per questo credo di poter dare un utile contributo per risolverli”.


MASSIMO LANDRISCINA

Giovane imprenditore, sempre votato alla crescita del mondo professionale attraverso la ricerca continua dell’innovazione, del rispetto per il lavoro e per le persone, cercando di fare eticamente il suo mestiere. Vive a San Donato Milanese dal ’97, conigato un figlio. Sin dagli anni novanta è coinvolto nelle Associazioni di categoria dei Giovani Imprenditori Milanesi. Ritiene che l’impegno associativo, affiancato a quello aziendale, sia un modo per crescere e confrontarsi. Da diversi anni si dedica attivamente alla realtà scolastica sandonatese, sia come Rappresentante sia come Cittadino presente nelle Commissioni di controllo Mense.
Dice: "Dalle esperienze personali, e dai contatti avuti nel corso del tempo con l’Amministrazione comunale si è poi aggiunto un ulteriore stimolo, per non chiamarlo decisamente reazione: contribuire a cambiare il rapporto, freddo e distante, tra chi si è seduto a governare la nostra città e chi si attende e si auspica come diritto minimale il confronto, la comunicazione e soprattutto dei servizi. Ciascuno di noi ha evidenza delle carenze di San Donato, ciascuno per il suo quartiere, eccetto i nostri Amministratori che preferiscono sedersi comodamente nelle stanzette del palazzo comunale pensando che il solo presidio della funzione istituzionale sia il lavoro a cui li abbiamo chiamati. A parole hanno raccolto il consenso della gran parte dei contribuenti sandonatesi, ma nei fatti solo pochi sono sembrati in grado di realizzare qualcosa di utile alla collettività. San Donato si attende da molto tempo una serie di cambiamenti e riforme strutturali. Per questo oggi la nostra città ha bisogno di un movimento cittadino che innesti un deciso cambiamento, esprimendo anzitutto valori e obiettivi condivisi. Operare in contesti politici, sociali e culturali eterogenei come una amministrazione comunale deve significare credibilità, reputazione, coerenza dei comportamenti, rispetto delle aspettative. Bisognerà affrontare immediatamente la “spending review”. Occorre cioè comprendere dove l’Amministrazione ha speso male i nostri soldi ma, ancor più, dove ne ha spesi pochi!!  Solo per citare un esempio, proviamo a pensare alle scuole come infrastrutture, o alla cultura inserita nelle attività sociali. La scuola, le attività interdisciplinari correlate, la cultura nell’accezione più generale del termine, devono essere considerate sempre una risorsa. Le proposte, e soprattutto le strutture ricreative e sociali presenti sul territorio di San Donato Milanese, non sono adeguate ed adeguatamente utilizzate rispetto alle reali potenzialità. In quest'ambito, l’Amministrazione comunale deve saper creare opportunità aggregate, coinvolgendo Associazioni, Fondazioni e Aziende presenti in città. Questa capacità Amministrativa, questa capacità a rendersi testimone e promotore, creerebbe un’offerta per la formazione dei nostri Giovani senza allontanarli dal territorio, generando altresì un vantaggio ulteriore per la vivibilità sandonatese. Ripristinare, promuovere gli spazi aggregativi come le ludoteche, come il nostro Teatro, avvalendosi del patrocinio e della collaborazione di un assessorato all’Istruzione attento ai desideri culturali e sociali dei più piccoli fino agli anziani. Ho la certezza che ognuno di Voi sappia che lo scambio l’incontro e la maggiore proposta di accesso culturale aggregativo sia il modo migliore e più evidente per far tornare ancora la Famiglia quale valore centrale della nostra Città. Questo è solo parte di ciò che vogliamo attivare e fare insieme".    

ANDREA LIMONTA



39 anni. Responsabile di un'azienda, coniugato e da poco padre di una bimba.
Per 15 anni Capo Scout nel Gruppo di San Donato.
Dice: "desidero mettere al servizio della nostra città - in cui vivo da sempre - la mia determinazione, la mia intraprendenza e le mie capacità di gestione e risoluzione problemi. Sogno una San Donato che con serietà sia attenta alle esigenze di chi la vive quotidianamente".


SILVIA MAGANUCO



42 anni, nata a Gela, coniugata, laureata in economia e gestione dei servizi turistici, residente a San Donato Milanese e lavora a Milano come dipendente pubblica amministrazione personale ATA.

MAURO MANUCHEHR

Nato a Tabriz (Iran) nel 1975. Laurea in Economia e Commercio, indirizzo Marketing e Comunicazione. Impiega le sue competenze, lavorando per una importante azienda del settore dei servizi di Intelligence&Security .
Atleta agonista della Canoa Velocita' specialita' olimpica oltre che praticante di arti marziali da anni.
La sua famiglia, come molte altre della nostra città, ha trascorso molti anni all’estero, in vari Paesi, al seguito del padre responsabile di progetto per una società del Gruppo ENI. Ciò gli ha permesso di sviluppare un’apertura mentale e una particolare sensibilità ai problemi sociali che desidera mettere a disposizione di San Donato.
Dice: “la nostra Città in tanti anni di mal governo ha subito un evidente degrado morale, sociale ed economico, che sta progressivamente accentuandosi per l’accrescersi incessante della microcriminalità: un aspetto questo che denota la scarsa capacità di gestione delle criticità oltre che l'incompetenza tecnica da parte dell’attuale amministrazione uscente, interessata ad altro e che vuole mettere mano al nostro bel Parco Mattei, trasformando i nostri campi da tennis in parcheggi auto riducendo così gli spazi pubblici fruibili dalla collettività. Occorre invece essere consapevoli che soltanto la presenza radicata sul territorio da parte di tutta la cittadinanza porta alla vera prevenzione efficace e reale controllo efficiente dei luoghi a rischio. Si da' priorità alle zone dove appaltare a pochi privati anziché investire i 20 milioni di euro di avanzo del bilancio pubblico a favore di tutti noi San Donatesi. E' questo lo spirito col quale scendo in campo sposando il progetto delle Lista Civica Indipendente SAN DONATO MILANESE CI PIACE (non siamo un partito ma liberi cittadini) di Gina FALBO. Perché il nostro candidato non è un politico di mestiere e senza nessuna bandiera politica rappresenta davvero quella voglia di cambiamento da parte di tutti noi. Siamo stanchi dell’incuria in cui versa San Donato e, soprattutto, siamo delusi e amareggiati da chi fa solamente finta di ascoltare la cittadinanza per poi appaltare secondo le logiche della speculazione economica invece considerare il bene di ciascuno di noi”.


SILVIA MILANO


46 anni, nata e cresciuta a San Donato, mamma, moglie ed imprenditrice. Dopo 20 anni in agenzie di comunicazione e pubblicità, prima con creativa poi come account, ha aperto una sua agenzia per poter continuare ad essere una donna realizzata nel lavoro e una mamma presente per i figli senza dimenticarsi di se stessa. Ama giocare a golf, leggere e stare con gli amici.
Dice: "Ho conosciuto Gina Falbo durante le raccolta firme per la scuola di Bolgiano e da allora si è sempre dimostrata attenta alle problematiche ed esigenze di noi cittadini. Ho scelto di impegnarmi in prima persona perchè vorrei per i miei figli una San Donato simile a quella in cui sono cresciuta, verde, tranquilla e sicura, ma nello stesso tempo diversa rivolta al futuro non più mero dormitorio, ma viva e piena di attrattive per gli abitanti di tutte le età, dai bambini passando per i ragazzi senza dimenticarci di chi più giovane non è".


ROSA MILARDO

Romana e cittadina  sandonatese da più di 30 anni  con un figlio. Imprenditrice di successo.
Dice: "riesco dove gli altri falliscono. Ho deciso di candidarmi perché in tutti questi anni non ho visto nessuna amministrazione portare avanti un progetto coraggioso e far  diventare San Donato un luogo di aggregazione  sociale e culturale che permetta ai cittadini di vivere appieno la vita di questa bellissima realtà che è San donato ma vissuta per la maggior parte  dei cittadini come città dormitorio da cui scappare appena possibile. GINA FALBO candidata sindaco mi ha entusiasmato per la validita'e la concretezza dei suoi progetti. Quindi ho deciso di mettermi in gioco e  dare se possibile aiuto a realizzare i miei ...i nostri...i vostri sogni .."
DOMENICO NARDO'


Nato a Castellaneta. Diversamente giovane di 68 anni. Ragioniere. Dal 1967 al 1987 Dirigente d'Esercizio di una succursale di Poste Italiane a Milano, poi alle Risorse Umane della Direzione Provinciale delle Poste di Lecce, fino alla pensione nel 2005. Arbitro di calcio della FIGC, di seguito Commissario di Campo ed infine Giudice Sportivo c/o il Comitato Regionale Lombardo.
Coniugato con Lucia e con una figlia (Cristina). Nel 2007 "ritorna al Nord" a San Donato con mansioni di nonno felice, impegnato a tempo pieno nella quotidianità di due splendide nipotine e coinvolto nella vita cittadina.
Dice "Sono particolarmente attento e sensibile ai temi ambientali e di legalità, perchè San Donato a me piace".
Indirizzo e-mail: domeniconardo@hotmail.it

CORRADO PLUCHINO



39 anni, siciliano di origine, vive a San Donato da dieci anni. Coniugato, una figlia.
Laureato in ingegneria meccanica presso il Politecnico di Torino, lavoro a Milano come insegnante in una scuola secondaria superiore ed esercita la libera professione nel campo delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica.
Dice: "è la mia prima esperienza in politica; la scelta di candidarmi nella lista civica SAN DONATO MILANESE CI PIACE nasce dalla volontà di condividere l’azione per rinnovare la Città a sostegno del candidato sindaco Gina Falbo".


MASSIMO PRESTINARI

51 anni. Sandonatese da sempre, vive a Poasco da 12 anni. Col passare del tempo ha avuto modo di conoscere ed appezzare l'atmosfera, unica e particolare, che contraddistingue questa parte di San Donato e i suoi abitanti.
Dice: "amo Poasco, anche se purtroppo non posso fare a meno di notare e subire in prima persona il quasi totale isolamento del borgo, in termini che riguardano le più basilari esigenze dei comuni mortali (trasporti, connessione Internet,sicurezza,campi sportivi e da gioco, bancomat,posta e negozi). Tutto ciò sotto gli occhi e sotto la gestione dell' attuale giunta comunale e di quelle passate. Quando ho conosciuto Gina deciso che valesse la pena di impegngarmi perchè lei e il suo programma si pongono  al di fuori di qualsiasi ideologia politica e si preoccupano per davvero di migliorare e mantenere uno status di vita efficente ed umano  dei cittadini e di San Donato. Credo in Gina e nella sua totale onesta volontà di cambiare le solite e radicate cattive abitudini di chi ci governa".

ALFREDO RICCELLI



23 anni nato a Catanzaro. Residente a San Donato dal 2002. Diplomato come perito informatico all'ITIS Mattei di San Donato. Da  dipendente postale e dirigente di una squadra femminile di calcio.
CATERINA SANTORO




Nata a Bocchigliero (CS) nel 1958. Avvocato civilista in Milano. Vive da 16 anni a Poasco, posto del quale si è innamorata a prima vista.
Dice. "Mi sono avvicinata alla politica per la prima volta, contagiata dall’entusiasmo di questo gruppo di persone nel portare avanti le sue proposte. Posso solo dire che so ascoltare  le persone,  ascoltare vuol dire  perorare  le richieste e cambiare le cose, ci crediamo, si può fare, si deve fare".

Torna ai contenuti | Torna al menu